partner

NEWS

Motul, 150 anni di grandi successi
In occasione di Motorsport Expotech 2013 abbiamo incontrato Marco Baraldi, direttore generale di Motul Italia.
Avete festeggiato i 150 anni di attività, un traguardo molto importante. Che cosa è rimasto dello spirito dei “pionieri”?
Motul è un’azienda multinazionale fondata nel lontano 1853 e oggi presente in oltre 80 Paesi che realizza lubrificanti per propulsori di serie e dedicati alle competizioni di automobili, motociclette, trazione pesante e nautica. In ognuno di questi 150 anni, Motul è stata pioniera nel settore dei lubrificanti per trazione con soluzioni innovative e uniche. Uno spirito che ci ha accompagnati costantemente permettendoci di sviluppare prodotti sempre nuovi. Per esempio nel 1966 abbiamo presentato il Motul Century 2100, il primo olio automobilistico semi-sintetico al mondo, e nel 1971 il Motul 300V, primo olio automobilistico completamente sintetico a base di Estere e che oggi è disponibile con la nuova e pionieristica tecnologia Ester CORE®, sintesi di prestazioni e performance. Siamo convinti che anche oggi il nostro marchio si contraddistingua nel mondo per due principali valori condivisi da tutte le filiali del gruppo: spirito pionieristico e valore delle persone che lavorano in Motul.
Il motorsport si caratterizza per dinamicità, innovazione e competizione: come ci si impone in un mercato così difficile?
Con professionalità e qualità. Nel 300V, così come in tutti i prodotti Motul, i nostri clienti possono trovare una sintesi ideale per chi pratica gli sport motoristici a tutti i livelli: l’apprezzamento è confermato in tutto il mondo da migliaia di clienti appassionati, veri testimonial e promotori dei nostri prodotti.
Parlando di lubrificanti per le vetture di serie, che cosa vi distingue nel vostro settore?
Nell’attuale panorama automobilistico, un dato di fatto è fuori discussione: le Case Costruttrici sfornano motori ogni giorno più complessi e caratterizzati da intervalli di manutenzione sempre più prolungati. In generale, la Linea Auto proposta da Motul conta oltre 300 referenze, divise in diverse gamme di prodotto, tutte rispondenti alle normative ACEA (Associazione Costruttori Automobilistici Europei), API (American Petroleum Institute) e alle omologazioni delle Case Costruttrici. Il rispetto delle omologazioni, in particolare, come è noto, rappresenta un requisito fondamentale per la salvaguardia della garanzia del Costruttore, in quanto solo i lubrificanti conformi alle indicazioni delle Case possono assicurare adeguati e idonei livelli di prestazione. Per questo, Motul, in fase di produzione, lavora a stretto contatto con i centri di ricerca e sviluppo dei vari marchi presenti sul mercato. Tenuto conto di questi aspetti, con i quali il settore della distribuzione deve quotidianamente confrontarsi, Motul ha sviluppato una linea di prodotto in grado di adeguarsi a ogni tipologia di motore. Scopo: soddisfare le specifiche tecnologiche, oltre che le omologazioni dei diversi Costruttori, e, di conseguenza, supportare i dealer sia nella vendita delle vetture, sia nella fase del post-vendita. Stiamo parlando della gamma 8100, realizzata con tecnologia 100% sintetico con una formulazione studiata per condensare in un unico prodotto le omologazioni delle principali Case automobilistiche internazionali. Una gamma nata per assicurare, sia ai concessionari che ai clienti finali, proprietà di primaria importanza come, ad esempio, la protezione dall’usura e la resistenza alle elevate temperature.
In questa gamma, quali sono le caratteristiche del prodotto di punta?
Innanzitutto l’8100 X-Clean 5W40 garantisce un’eccellente resistenza del film lubrificante, la riduzione degli attriti nel motore e una completa compatibilità con il sistema di post trattamento dei gas di scarico, come i filtri anti-particolato dei moderni motori diesel; in secondo luogo risponde alle normative ACEA C3 (elevata resistenza del film lubrificante e basso livello di emissioni), con elevato livello di viscosità e con ridotto contenuto di SAPS - ceneri solfatate, fosforo e zolfo. In altre parole, l’attenzione dell’azienda è particolarmente focalizzata su efficienza e rispetto dell’ambiente, due fattori chiave nelle strategie che guidano l’odierno comparto automobilistico.
Che cosa rappresenta per voi il mondo delle gare?
Prima di essere riportate sui prodotti destinati alla distribuzione di serie, occorre sottolinearlo, le prestazioni dei lubrificanti Motul vengono collaudate a lungo nelle competizioni: i test in pista non sono solo un fondamentale aspetto per lo sviluppo della tecnologia, ma hanno permesso al marchio, durante i suoi 150 anni di vita, di essere associato alle squadre vincitrici di oltre 40 titoli mondiali nelle competizioni motoristiche.
Sviluppo, ricerca e tecnologia sono i capisaldi del motorsport: come affrontate aspetti così importanti del lavoro?
La necessità di ridurre CO, NOx, HC e particolato (normativa sulle emissioni) e di abbattere drasticamente le emissioni di C02 anche nelle competizioni, stanno spingendo i costruttori ad adottare nuove soluzioni tecniche che vedono nel lubrificante un attore di primo piano. Pertanto nei prossimi anni vi saranno sempre maggiori richieste prestazionali a carico dell’olio lubrificante con un conseguente inseverimento delle specifiche. La tecnica del downsizing (prestazioni migliori rispetto a motori di cilindrata superiore) comporterà maggiori sollecitazioni sui componenti meccanici ma anche sull’olio: saranno richieste gradazioni di viscosità più basse ed una migliore qualità degli oli base.
Siete presenti in molte tipologie di gare, dalle auto alle moto: quanto è difficile accontentare clienti così esigenti?
Le linee dei lubrificanti si evolvono costantemente di pari passo con i cambiamenti delle richieste prestazionali nelle competizioni a due e a quattro ruote. L’esperienza commerciale ed il know-how specialistico sono indispensabili per il cliente finale che può contare su un prodotto realizzato appositamente per le sue esigenze. Per esempio, il 300 V Motorsport Line è disponibile con otto gradi di viscosità per rispondere ad ogni esigenza e ogni condizione di gara: 0W15 SPRINT, 0W20 HIGH RPM, 5W30 POWER RACING, 0W40 TROPHY, 5W40 POWER, 10W40 CHRONO, 15W50 COMPETITION e 20W60 LE MANS. Le qualità del 300V ne hanno sancito il successo internazionale rendendolo un prodotto emblema della qualità Motul. La sfida di domani sarà proporre lubrificanti ad elevate prestazioni, anticipando l’evoluzione tecnica dei motori.
Nel 2013 Motul affiancherà la MTS a Monza per fare conoscere le qualità del 300V, un lubrificante ad alte prestazioni specifico per le competizioni. Quanto sono importanti iniziative come MTS per preparare i professionisti del futuro?
Già oggi il motorsport è un settore dove competenza, conoscenza e professionalità possono fare la differenza, e il futuro sarà sempre più competitivo. Per questo i tecnici che domani saranno impegnati nelle competizioni dovranno imparare i segreti di un mestiere dove la passione per i motori non basta per essere vincenti; sono necessari studi approfonditi e tanta esperienza da maturare sul campo. Dovranno sapere come gestire gli imprevisti e fare le opportune scelte in base alle condizioni di gara. Per questo abbiamo intrapreso con la MTS un percorso di formazione dei giovani tecnici fornendo supporto e know-how in aula e in pista, una soluzione ideale per formare i veri professionisti del motorsport del futuro.
Da sempre il vostro marchio è ben visibile anche a livello di sponsorizzazioni: quanto è diventato importante sapere comunicare e promuovere i propri prodotti in un settore così specifico?
Le sponsorizzazioni sportive possono essere di diversi tipi e richiedere diversi livelli di investimento economico e di comunicazione. Nelle competizioni si cerca sempre di abbinare il proprio marchio a quello di team e piloti vincenti, con differenti formule di coinvolgimento, sfruttando sinergie e valorizzando la partnership anche con iniziative speciali e create ad hoc. Inoltre, tutti i team sponsorizzati utilizzano i nostri prodotti diventando, così, tester d’eccellenza. In ambito comunicazione i social network stanno sempre più diventando uno strumento veloce non solo per diffondere informazioni sullo stato della gara, ma anche per creare un legame con i fan grazie a un linguaggio immediato e fortemente empatico.
Torna Motorsport Expotech a Modenafiere: che influenza possono avere manifestazioni e fiere di questo tipo per migliorare il mondo del motorsport e far crescere le aziende?
In un settore complesso e di nicchia come il motorsport, dove l’offerta di iniziative è rilevante e gli eventi sono molti e interessanti, saloni come Motorsport Expotech possono diventare un importante momento di divulgazione di informazioni e comunicazione; un punto di riferimento e di orientamento a inizio stagione per gli appassionati e gli addetti ai lavori.
Qual è il vostro obiettivo per il 2013?
Parlando del nostro Paese, ci aspetta un anno impegnativo con i mercati dell’auto e della moto ancora alla ricerca di nuove immatricolazioni per uscire da una crisi che si ripercuote in modo diretto anche nel settori dei lubrificanti. Come per tutte le aziende il nostro obiettivo è crescere, consolidando la nostra posizione di leader nelle due ruote e rafforzando la presenza nelle quattro ruote. Per raggiungere l’obiettivo possiamo contare su una rete professionale e capillare su tutto il territorio nazionale; si tratta di clienti che conoscono bene la nostra offerta e le nostre politiche di prezzo e di qualità. Stiamo lavorando con loro per proporre nuove offerte commerciali e iniziative di comunicazione volte a fare conoscere sempre più al pubblico italiano ii marchio Motul.

«indietro - back


Motorgallery