partner

NEWS

G&G Spoiler: ogni progetto è una sfida
G&G Spoiler è un’azienda con più di 30 anni di esperienza si presenta sul mercato come azienda specializzata nello stampaggio di componenti aereodinamici per vetture sportive in alluminio; evolvendosi nel tempo in base all’esigenze del settore con utilizzo di materiali compositi , quali vetroresina, carbonio ecc..
Nel corso degli anni, le conoscenze acquisite in fatto di nuove tecnologie ed il costante contatto con la clientela, nonchè gli investimenti nei macchinari, consentono alla G&G spoiler di creare un sistema di lavoro che permette la produzione in serie di componenti di costruzione complessa, mantenendo il lato artigianale di ogni prodotto.
L’azienda è in grado di offrire ai propri clienti un servizio completo; dalla realizzazione di modelli, stampi in resina e alluminio fino al prodotto finito pronto da installare.

La vostra azienda ha trent’anni di esperienza alle spalle: com’è cambiato il mondo del motorsport?
"In questi anni c’e stata una vera e propria rivoluzione. I campionati si sono diversificati moltissimo, quasi tutti in monomarca, quindi ci troviamo di fronte a tante realtà medio piccole con vetture sempre più sofisticate. Una volta si ragionava con solo due categorie, con vetture molto meno competitive. Prima di fare il grande salto nella formula maggiore oggi un pilota può scegliere tra molte categorie e trovarsi a guidare vetture come la Gp2 o l’autogp che si avvicinano molto alle vetture di formula uno"

Avete clienti importanti come Dallara: quali sono le richieste più difficili da esaudire per soddisfare chi vi sceglie?
"Ogni nuovo progetto per noi è una nuova avventura perché la tecnologia avanza molto rapidamente, quindi bisogna stare sempre al passo con i tempi, ma fortunatamente con i nostri clienti più importanti, come ad esempio Dallara, che forniamo fin dalla nostra nascita, creiamo una sinergia e siamo sempre supportati dai migliori ingegneri del settore: dalla nostra parte abbiamo l’esperienza di tutti questi anni, diciamo che non ci sono arrivate ancora richieste che non siamo riusciti ad esaudire"

Nel vostro settore la ricerca è il punto di partenza per avere successo: come nasce la scelta di un materiale e il suo sviluppo?
"Molti materiali ci vengono imposti nelle laminazioni, altri li scopriamo grazie alle prove che effettuiamo nei momenti dell’anno più tranquilli, che per fortuna negli ultimi tempi sono stati pochi, ma chiaramente si cerca di essere sempre aggiornati e soprattutto aperti perché a volte quello che sembra sia una cosa superflua o inutile è quella che poi ti torna utile"

Tecnologia e innovazioni sono le componenti principali del vostro settore: qual è il percorso che seguite per essere sempre all’avanguardia?
"Come anticipato la nostra fortuna è lavorare con tante aziende importanti nel settore e stare a contatto con i diretti costruttori ci permette di crescere in maniera costante insieme alle nuove tecnologie. A volte invece sono le vecchie tecnologie che vengono riviste in quadro moderno, quindi l’esperienza diventa fondamentale."

Trattate diversi materiali, qual è quello che offre più soluzioni per il futuro?
"Il futuro rimane sempre nel composito: cambieranno le lavorazioni ma i materiali resteranno questi con qualche miglioria."

Tra i vari prodotti che avete messo sul mercato, qual è quello che vi fa sentire più orgogliosi?
"Tutti perché quando vediamo una formula o una moto che corre con i nostri componenti ci rende orgogliosi sapere che abbiamo contribuito a un progetto importante e che il nostro cliente è soddisfatto del nostro lavoro, che per forza di cose deve nascere da un po’ di passione per questo mondo."

Che cosa rappresenta per voi il mondo delle gare?
"Sono 30 anni che ci fornisce lavoro. È la nostra vita, chiaramente negli anni ci siamo avvicinati a tanti altri settori, dalla nautica all’aereonautica e all’automotive sotto l’aspetto commerciale. Però per il mondo delle gare resterà sempre casa nostra."

Il motorsport è un settore in continua evoluzione, qual è l’obiettivo che deve ancora raggiungere?
"Penso che ormai il motorsport ha raggiunto grandi livelli di tecnologia anche nelle categorie minori, le innovazioni chiaramente non si fermeranno mai, ma grandi rivoluzione non ne vedo all’orizzonte."

Tra le problematiche del settore ha un grande peso quello della riduzione dei costi. Si riesce a proporre un prodotto a prezzi più bassi ma garantendo grandi prestazioni?
"Questo è stato un grosso ostacolo in questi anni di crisi, ma per forza di cose abbiamo dovuto abbattere i costi da una parte e dall’altra adattarci alle innovazioni, altrimenti non avremmo potuto restare sul mercato."

A fine gennaio apre la mostra-convegno Motorsport Expotech di Modena: quale ruolo possono avere fiere e incontri nel mondo del motorsport?
"Visto che negli anni precedenti siamo sempre stati in ombra per nostra scelta, visti i grossi impegni che avevamo con le case costruttrici, a oggi con il nuovo ampliamento e le nuove risorse che abbiamo, speriamo che questa fiera possa farci conoscere nuovi partner lavorativi."

Siamo quasi a Natale, quale sarebbe il regalo più bello per la sua azienda?
"Di continuare come in questi ultimi anni a lavorare bene con la stessa qualità e di ampliarci come adesso con le adeguate attenzioni visto il momento difficile in Italia. Ma siamo sicuri che la qualità premia sempre."

20/12/12
«indietro - back


Motorgallery